Skip to content

Casa.

18 gennaio 2013

Io oggi non sono contenta.

E non lo ero nemmeno ieri. E’ per questo che ho solo tanta voglia di chiudermi in casa con i miei genitori e mio fratello.

Temo di essermi costruita una corazza troppo spessa per il mondo là fuori e non voglio che nessuno veda quello che c’è sotto.

Anche se a me manca ridere di gusto, quando non ho nulla a cui pensare. Anche se grazie a Dio non ho problemi seri, ma solo un misto di seccatura/arrabbiatura che di solito non mi colpisce più di tanto e invece stavolta sì.

Non che oggi non abbia riso, il mondo me ne ha dato occasione, per fortuna. Però è diverso.

E’ più pesante ridere così.

Le mie quattro mura e il caminetto acceso che ho accanto non hanno bisogno di spiegazioni.

Loro sì che mi conoscono davvero.

 

Annunci

From → Uncategorized

3 commenti
  1. Viviamo in un mondo in cui l’uomo è l’abito che indossa. Meno c’è l’uomo, più è necessario l’abito.

  2. Concordo in pieno col primo commento…

  3. Anche io….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: