Skip to content

La paura.

27 maggio 2013

Tra le cose che più mi fanno paura di questi tempi ci sono sicuramente i ragazzini.

I ragazzini, sì. Assieme ai loro genitori.

Le notizie che questo week end ci ha regalato sono agghiaccianti. Una 14enne che si suicida, perché i bulletti di quartiere hanno deciso di rovinarle la vita e una 16enne bruciata ancora viva perché il suo “fidanzato” quasi maggiorenne ha deciso così. Io sono terrorizzata dalla gran parte dei ragazzini di oggi, di quelli che vediamo ogni giorno nelle nostre strade. Pensano di avere il mondo ai loro piedi, pensano di conquistarlo con arroganza e violenza.

Peccato che non sappiano neanche trovarsi il culo con le mani.

E mi fanno paure anche le ragazzine, così giovani e totalmente succubi dell’inutile opinione maschile.

Ma cosa sta succedendo ai bambini? Perché l’infanzia e l’adolescenza sembrano lontani anni luce da quando ero ragazzina io? Che io ho 29 anni, di tempo ne è passato ma a vedere i giovanissimi di oggi sembra trascorso un secolo.

Dove hanno messo la spensieratezza? E soprattutto cosa diavolo stanno facendo i loro genitori? Anni fa, se tornavi a casa con un brutto voto erano guai seri e adesso sono guai seri per l’insegnante.

Immagino ci sia un disagio totale, gli esperti (di che poi?) diranno così elencando scusanti su scusanti.

Io invece, da buona popolana, penso solo che ci sia un rincoglionimento generale. Questo Paese non vuole crescere. “Sono ragazzi”, solitamente si liquida tutto così. Solo che oggi, per ragazzi si intende una tranche di persone che va dai 13 ai 55 anni e mi sembra un po’ troppo. Ottima idea di allontanare da noi le responsabilità.

E che danno enorme comportano quei genitori che preferiscono essere considerati amici dai propri figli? Non ci vuole molto per inorridire. Basta entrare nei social network. E trovare fotografie di ragazzine delle medie che baciano in bocca i propri fidanzati (?) con tanto di commenti delle loro madri “Ooooh che carini!”.

Proibite ai 12enni di dire che sono fidanzati ufficialmente.

Proibite ai loro genitori di compiacersi di ciò.

“Mia figlia ha il fidanzato, è tanto innamorata!!” E quanti anni ha tua figlia? “12! Ma è molto matura e sembra più grande della sua età.” Panico. Una bambina in seconda media.

Come diceva Simo stamattina, il massimo della punizione per questi soggetti è vedersi sequestrato lo smartphone.

Le notizie che sentiamo al telegiornale non sono mai state così vicine. I bulletti spuntano dappertutto e le ragazzine pensano che avere un fidanzatino sia solo un modo per sembrare più importanti agli occhi degli altri.

L’insicurezza e la goffaggine non appartengono a questi sedicenti giovani d’oggi.

Loro hanno già capito tutto e i loro genitori sono lì a dargli ragione.

La mia massima solidarietà va all’eccezione. Va a quelle poche famiglie rimaste che crescono i figli come Dio comanda. Quelle famiglie che hanno un figlio di 12 anni e dopo aver fatto i compiti può uscire con i suoi amichetti. A giocare a pallone davanti a casa o a fare le corse in bicicletta con i suoi compagni di classe. “E state attenti, perché se vi fate male, poi vi picchio”. Mia madre lo diceva sempre a me e mio fratello, quando eravamo ragazzini.

Qui nel mio vicinato ce ne sono tanti, li vedo tutti i pomeriggi. Alle 20 tutti a casa, è ora di cena. E quando la mamma dice a casa, significa a casa. Parcheggiare la bicicletta o mettere a posto il pallone.

Li guardo con tenerezza, mi danno fiducia.

Quanto alle notizie giunte dai tg, un ultimo pensiero. Spero che i bulletti che hanno rovinato la vita a Carolina paghino amaramente, ma proprio tanto. Il riformatorio, ci vorrebbe. Anche per i loro genitori. A proposito, dov’era la festa dei 14enni? E dov’erano i genitori?

E per Fabiana, spero nell’ergastolo del suo assassino. In questo caso la giovane età è per me da considerarsi solamente un’aggravante.

Annunci

From → Uncategorized

2 commenti
  1. Già… una tristezza infinita

  2. Esatto. 😦 E’ incredibile…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: