Skip to content

Capodanno!

1 gennaio 2014

Se devo essere sincera, il Capodanno mi mette ansia.

Da sempre. Da quando andavo a scuola e gennaio era il sinonimo di fine vacanze natalizie. Inoltre sono sempre stata molto più legata al Natale. Il 1° gennaio è principalmente il compleanno di mio babbo.

E niente bilanci, né liste di nuovi propositi.

Prendiamo tutto quello che viene. Il mio unico proposito è quello di cercare di stare tranquilla e di accettare tutto quello che viene. Se serve, di essere un po’ coraggiosa.

Fortunatamente i tempi della scuola sono belli che finiti, però mi rimane sempre una sensazione strana addosso, anche se poi il mio Capodanno perfetto è fatta di una cena tra amici e di un’uscita in piazza a vedere il gruppetto che suona al Capodanno in piazza del mio paese.

Anche ieri è andata così e mi sono divertita moltissimo.

Ma adesso sento già cose come “non vedo l’ora di togliere l’albero di Natale, mi ha stancato” quando io lo terrei fino a febbraio. Aggiungiamoci delle mascherine e trasformiamolo in un albero di Carnevale!

C’è solo la Befana ormai, con la calza piena di dolciumi a consolarmi. A legarmi ancora al periodo delle feste.

Mi sono persino scaricata i dvd Topolino e la magia del Natale, Topolino e il Natale strepitoso, Topolino strepitoso Natale e Il bianco Natale di Topolino. Ufficialmente per i miei cuginetti, ufficiosamente per guardarmeli anche io.

È arrivato dunque il 2014. Da domani sentiremo i soliti noti dire che è appena cominciato un altro anno di mmmmm. Conosco delle persone per cui lo scorso anno è stato effettivamente terribile.

Ne conosco altre invece, che hanno trascorso un anno tranquillo, senza né grandi successi, ma senza grandi sofferenze. Eppure sono sempre lì. A dire che anche per loro è stato un anno di merda. Io li prenderei a schiaffi. Almeno hanno una motivazione per lamentarsi. Sono gli stessi che aspettano il lunedì per dire “oh no, è lunedì” e il venerdì per dire “finalmente c’è il fine settimana!”. Però in realtà non lavorano, non hanno hobby, non studiano, non seguono alcuna attività. Insomma, si grattano dal lunedì alla domenica, non capisco di cosa gioiscano o di cosa si spaventino. Dubito faccia differenza grattarsi di venerdì o di martedì. Vabbè.

Oh, sia chiaro. Buon 2014 a tutti, ma proprio a tutti.

Il mio augurio è sempre lo stesso. Salute e serenità. Ci serve solo quello e a chi aggiunge “e soldi??” in omaggio uno sputo in faccia.

In questi giorni sto mangiando come una porca, perdonate il francesismo.

Fa nulla, mi sono comprata una graziosa corda per saltare. Ho la resistenza di un pesce fuor d’acqua, ma posso migliorare.

Bene.

Adesso a proposito di cibo, mi mangio una fetta di pandoro avanzato da ieri notte e mi guardo in santa pace La carica dei 101.

Mio Dio, ma perché non trasmettono sempre i cartoni animati?

Annunci

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: