Skip to content

Oktober fest sarrabese

21 ottobre 2014

So bene che anche questo ottobre non vedete l’ora di leggere il mio commento su quello che io chiamo l’Oktober Fest Sarrabese, ovvere il racconto di tutte le festività che la mia bella zona offre nel mese di ottobre.

In realtà lo scorso anno non ho scritto niente, ero troppo impegnata a programmare il mio piano diabolico (ahahahahahahah risata malefica)

Il tutto parte la seconda settimana di ottobre, con Villaputzu che offre la festa di Santa Vittoria.

Come sapete, i festeggiamenti civili, sono organizzati da un comitato che cambia di anno in anno.

E gli ultimi anni sono stati un po’ “piatti”, diciamo così.

Ecco infatti l’albo d’oro degli ultimi artisti portati qui.

2009 Povia. Ultimo vero artista nazionale portato qui. Bellissimo spettacolo, gran divertimento e soprattutto non era così rimbambito come in quest’ultimo periodo.

2010 Tazenda. Grande gruppo, carriera di tutto rispetto, ma visti e rivisti.

2011 Studio 3. Ovvero toccare il fondo del barile.

2012 Antonello Cuomo. Un sosia di Antonello Venditti. Che si chiama come Antonello Venditti, che è uguale identico anche fisicamente ad Antonello Venditti (che non è propriamente una fortuna) e che canta le canzoni di Venditti.

2013 Lapola. Aridaje. Gruppo cabarettistico cagliaritano, simpatici, rozzi quel poco che basta ma visti, rivisti e ancora rivisti.

Ma alla fine della festa 2013, succede un fatto. Come sempre si forma il comitato nuovo, che prende in mano la festa del 2014. Le premesse sono ottime, infatti nel comitato ci sono io. Ma non solo. Ci sono tutte le mie amiche, c’è una presidente giovane, ci sono altri ragazzi giovani. E ci sono altre persone, più adulte, ma giovanili. Ed è stata una fortuna immensa, anche e soprattutto perché l’ambiente che si è creato è meraviglioso e so già che quando questo comitato cederà il passo al nuovo, mi dispiacerà tantissimo.

Ma veniamo alla festa civile.

Sabato. Santa Vittoria comincia il sabato con l’esibizione de Is Cantadoris, i poeti improvvisatori sardi. Io ho 30 anni e li ho sempre visti il sabato. Negli ultimi anni però in molti si lamentano, pensano che il sabato debba essere dedicato ad altro, magari ai giovani e non agli anziani che apprezzano di più questo genere e via dicendo, manco ‘sti poveri poeti avessero rigato la macchina a qualcuno.

Sì, forse tecnicamente sarebbe più gestibile, gli anziani non lavorano e non hanno problemi di alzarsi tardi il giorno dopo, mentre i più giovani lavorano (chi lavora) e devono fare i conti con la sveglia.

Io forse sono all’antica, ma preferisco la festa così, loro il sabato. Adoro i signori di una certa età che vanno presto a prendere posto in prima fila. Uno tutti gli anni si porta lo stereo per registrare lo spettacolo, quest’anno ho anche visto due videocamere, di due signori che riprendevano lo spettacolo.

Mi fanno una tenerezza immensa!

Domenica. La serata che mi stava più a cuore è quella della domenica. Fare il comitato è un’esperienza che principalmente ti lega ai festeggiamenti religiosi. Devi fare una festa religiosa e non perdere di vista questo obiettivo. Io ogni tanto sconfino, si sa. Io sono più brava per le cose frivole, ci sono proprio portata.

Perciò penso che anche se si tratta di una festa religiosa, il comitato deve organizzare una festa civile che è pur sempre un evento socio-culturale. E che dal punto di vista socio-culturale Villaputzu faccia fatica ad andare oltre ai soliti nomi (che siano artisti, che siano impresari) non è un fatto positivo.

E proprio per questo l’anno scorso, io e le amiche abbiamo deciso di entrare nel comitato, per cercare un nome nuovo, al di là dei soliti già visti e anche al di là dei confini regionali. Sembravamo infatti destinati a non avere più possibilità di avere un artista nazionale e nonostante i pochi soldi, sapevamo che non poteva essere veramente così.

Per questo, dopo tanto peregrinare, dopo triplici votazioni avvolte dal mistero, dopo episodi strani, dopo sentiti inviti a montare il palco della festa (ma ci sarà il libretto delle istruzioni? Tipo collegare il tubo A con il Tubo B?) siamo scoppiate in una gioia immensa quando la scelta finale è caduta su Simone Cristicchi.

??????????

Durante lo spettacolo

Domenica è stato emozionante! Io adoro i concerti e sono contentissima quando è il mio bel paesino a offrirmi questa opportunità. E che artista meraviglioso!

Ci ha regalato un bel viaggio attraverso i suoi dischi e le sue canzoni. È un ragazzo di un’intelligenza straordinaria, che vive in prima persona tutto quello che canta. Due ore di spettacolo, due ore di emozioni.

E lo spettacolo è andato avanti anche al di fuori del palcoscenico, dopo, dato che i componenti del comitato possono stare a stretto contatto con gli artisti. Occasione ghiotta per me che sono una stalker di musicisti. Foto, chiacchiere, risate (poverino, l’abbiamo stordito) con lui che sembrava un amico di tutti noi. Che bellissima giornata. Sono mentalmente ferma a domenica 12 e vorrei tornare indietro nel tempo per rivivere tutto!

DSCN8167

Stalking su Simone Cristicchi

Lunedì. Anche il lunedì è stato bello. È sempre dedicato al ballo liscio e latino-americano e nonostante io non sia per nulla appassionata di ballo, oltre a esserne la negazione in persona, mi sono divertita un sacco. Anche prima dello spettacolo, mi sono fermata a cenare con i due musicisti (Silvia e Mario) e altre persone del comitato.

Durante la serata anche noi del comitato ci siamo dati alla pazza gioia. Abbiamo preso possesso del palco per farci mille foto, mi sono persino lanciata in un trenino (e io odio il trenino) che tra l’altro, non voleva saperne di arrivare al capolinea.

Il fine settimana appena passato c’è stata la festa a San Vito, paese qui vicino. Loro hanno portato i Tazenda come ospite principale. Erano il gruppo concorrente di Simone Cristicchi per la festa qui a Villa. Durante la votazione ho avuto veramente paura. Perché sono bravissimi, ma qui sono venuti 4 anni fa e vale la pena mettere il naso fuori dai propri confini, non rinchiudersi solo nella propria regione a soprattutto non perdere mai la curiosità di ascoltare qualcosa di nuovo.

Domenica comunque sono andata a vederli, ero curiosa di sentire il nuovo cantante Nicola Nite. Molto bravo e hanno fatto un bel concerto. Troppo breve però, è durato solo un’ora, avrei preferito sentirli di più.

In concerto a San Vito

Tazenda a San Vito

 

Il prossimo fine settimana sono previsti i giorni di festa dedicati a San Narciso, i giorni conclusivi dell’Oktober fest sarrabese e soprattutto del Comitato 2014.

So già che tutto questo mi mancherà moltissimo.

Annunci

From → Uncategorized

2 commenti
  1. rael permalink

    Beato Cristicchi…

  2. Ahahahahahah 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: