Skip to content

L’Oktoberfest sarrabese

29 ottobre 2015

Poco prima che finisca questo bellissimo mese, approfitto per tornare alla scrittura del mio blog (e magari di farlo a ritmi normali senza sparire) per lanciarmi nella narrazione degli eventi ottobrini sarrabesi.

Adoro questo mese proprio per le feste. Quando ero studentessa delle superiori rappresentavano l’unico motivo valido per non pensare al suicidio prima della riapertura delle scuole. Sì, torni a scuola, ma almeno a ottobre ci sono le feste.

C’erano grandi aspettative per il palinsesto artistico. Ci tenevo tanto e ci speravo proprio perché nel comitato c’era mio fratello.

Ho vissuto la scelta dell’artista esattamente come l’anno scorso quando ero io componente del comitato: malissimo.

Ho sempre il terrore che non si scelga un bell’artista, rappresenterebbe una grande occasione sprecata per Villaputzu e purtroppo ce ne sono state tante.

Anche quest’anno sono stati bravissimi e chi arriva a suonare in paese?

Modena City Ramblers

 

Proprio loro!! Un sogno che si realizza!! Io e la mia amica Silvia siamo diventate due esaltate non appena abbiamo saputo il nome!!

Se vivo male i momenti precedenti alla scelta dell’artista, vivo benissimo tutto il resto della festa, esattamente come quando ero bambina. Non che sia cresciuta poi tanto, per carità, ma mi basta vedere le bandierine appese per le strade del paese e mi sento la gioia nel cuore.

Il palinsesto artistico è basato, tra approvazioni e polemiche, da una struttura collaudata che va avanti da anni. Per i tre giorni di Santa Vittoria (primo fine settimana di ottobre) poeti sardi, artista principale, liscio. Se va di lusso e c’è qualche soldo, si riempie il venerdì a piacimento. Per i due giorni di San Narciso (ultimo fine settimana di ottobre) musica/cabaret/varietà e folk.

Questo è stato un anno ricco, non di soldi che quelli sono sempre pochi, ma di inventiva e coraggio. Così anche il venerdì è stato riempito dalle esibizioni delle band locali. Purtroppo il maltempo non è stato simpatico, ma poco male, i gruppi si sono esibiti il venerdì di San Narciso.

Il sabato è dedicato ai poeti improvvisatori. Si dà loro un tema e i poeti narrano storie e pensieri attinenti a quel tema. In rima. Difficilissimo. Molto affascinante anche se io non capisco mai una mazza.

Domenica, serata principale. Io e Silvia decidiamo di uscire dal pomeriggio e di accamparci in piazza perché vogliamo vedere quando arrivano i Modena, vogliamo vedere quando fanno le prove, vogliamo vederlo quando scendono dal palco, quando vanno a cena, quando escono dalla cena insomma: vogliamo fare stalking come Dio comanda.

Ci riusciamo! Vediamo quando arrivano e iniziamo a urlare come quindicenni davanti ai One Direction. Vanno a provare e ci mettiamo sotto il palco, pure a gridare “Bravi!” tra una canzone e l’altra. Loro vanno al bar e noi ci sediamo davanti al bar. Davide Dudu Morandi esce a fumare e noi siamo lì ad accoglierlo per farci una foto insieme. Che bellezza!!

Quando loro vanno a cena, decidiamo di rientrare a casa, cambiarci per poi uscire di nuovo.

Siamo le prime ad arrivare alla piazza alle 21.30 e consideriamo pure il fatto che , nel nostro gruppo di amicizie, siamo sempre le ultime ad arrivare. Ci mettiamo in prima fila e non ci schiodiamo da lì per tutta la durata del concerto.

Ecco qualche fotuzza, amatoriale, non aspettatevi niente.

DSCN9294

DSCN9295 

DSCN9296

DSCN9297

DSCN9305

DSCN9314

DSCN9313

DSCN9326 - Copia

 

Bellissimo!! Un sogno che si realizza! Due ore meravigliose e ovviamente, dopo, altro stalking ai musicisti!

Qui la prova di quanto non sia andata a scocciarli ehm ehm…

 

MCR miniatura 2

 

Sono ovviamente ancora ferma a quel concerto, sono finiti pure i giorni di festa ma io sono ancora inchiodata lì.

Gli altri giorni sono passati veloci, troppo. Il lunedì con il liscio. Quando c’è il liscio esco sempre perché mi diverto un mondo, complice il fatto di non saper fare mezzo passo di alcun ballo. Io al massimo ballo da seduta quando c’è il Gioca Jouer. E mi alzo per l’unica coreografia in cui sono in grado di fare qualcosa, cioè YMCA dei Village People.

Il fine settimana successiva a Santa Vittoria c’era la festa di San Vito, il paese vicino, ma a cui non ho partecipato.

Lo scorso fine settimana ci sono stati i giorni dedicati a San Narciso.

Venerdì sera hanno suonato le band locali, perché anche se questa zona è piccola, l’inventiva non manca, neanche in ambito musicale.

Perciò si sono alternati sul palco gli OldWillBeYou, i Green Mount, i Tuned (che è il gruppo di mio fratello), i Monstra e i Time Bomb, per una serata molto molto divertente.

Sabato sera dedicato a una bravissima cantautrice di Villacidro che si chiama Claudia Aru e che secondo me sta valorizzando la lingua sarda senza rifugiarsi nel classico folk, ma dandole nuova luce e nuova energia. Lei bravissima anche a intrattenere, cercatela su youtube, ne vale davvero la pena!

A chiudere la festa, l’appuntamento con il folk più classico, è la tradizione, deve esserci.

A fine serata, per affrontare al meglio la fine della festa, sono andata a prendere una vaschetta di patate fritte e sono rimasta a chiacchierare con le amiche.

Se all’inizio della festa sono esaltata come una bambina, quando queste finiscono sono triste.

Un signore di circa un’ottantina d’anni quest’estate mi ha raccontato un episodio risalente a quando era un ragazzino.

Durante la festa di Santa Vittoria, un pomeriggio, due ragazzini stavano tristi tristi seduti in piazza. Quando il fratello più grande di uno dei due interviene e vedendo le facce scure chiede che cosa avessero combinato.

“Niente” rispondono loro.

Ribatte lui: “E allora?”
E i due ammettono: “Sono già passati due giorni di festa… ne mancano solo due!”

Ecco… la sto vivendo proprio così!

Ma sono contentissima per quello che ho vissuto!

Annunci

From → Uncategorized

2 commenti
  1. E’ stata davvero una bellissima giornata quella di domenica, ma in generale tutta la festa è stata perfetta.
    Che dire allora, complimenti al comitato uscente, ma immagino che anche quello dell’anno prossimo farà grandi cose, ormai la strada tracciata è quella giusta 😀

  2. Sicuramente sì! SARANNO bravissimi 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: